I vantaggi del conto deposito


Investire senza troppi rischi? È possibile farlo grazie ai conti deposito. Un prodotto finanziario semplice e sicuro capace di garantire la crescita del proprio patrimonio. Attenzione, però, i tempi sono cambiati e sarebbe errato immaginare che i rendimenti di questi conti siano ancora particolarmente sostenuti. Ma, è bene specificare, il conto deposito resta sempre la strada più sicura per chi vuole investire senza ritrovarsi a fare i conti con i capricci del mercato finanziario.

conto deposito

Cos’è il conto deposito?

Questo particolare strumento di investimento è detto anche conto di liquidità e non può essere considerato un’alternativa al conto tradizionale. In questo caso, infatti, l’operatività è molto ridotta. Sono solo tre le operazioni consentite dal conto deposito: versamenti e prelievi da e verso il conto d’appoggio (perché il conto deposito fa sempre riferimento a un conto corrente d’appoggio), vincolo delle somme per periodi determinati. Non è, quindi, possibile effettuare operazioni come l’accredito di stipendi o pensioni, domiciliare bollette, effettuare pagamenti tramite bancomat o carte di credito, effettuare versamenti, procedere a prelievi o bonifici. Il principale vantaggio di questa tipologia di investimento è la possibilità di beneficiare di rendite, più o meno elevate, a rischio zero.


Perché scegliere un conto deposito?

Il conto deposito rappresenta un porto sicuro per tutti quegli investitori interessati a far fruttare i propri risparmi, senza sottoporli ai rischi dell’andamento imprevedibile del mercato finanziario. Il conto deposito può essere aperto sia presso un tradizionale istituto bancario sia presso una banca on line, come Ing Direct, la banca rappresentata dalla zucca, che con Conto Arancio, offre uno tra i migliori conti deposito on line al momento su mercato. Diversi sono i vantaggi offerti da questa tipologia di strumento finanziario. Il conto depositi, da esempio, offre rendimenti più elevati – in alcuni casi anche superiori al 2 per cento, in tempi migliori (prima della crisi) superiori al 4 per cento – sia rispetto ai conti correnti tradizionali sia rispetto a forme di investimento altrettanto sicure ma meno redditizie come Bot e Buoni Fruttiferi postali. I risparmi di una vita possono essere investiti in sicurezza: il conto deposito, infatti, offre la possibilità di accrescere la propria rendita senza mettere a rischio il capitale. Inoltre, come previsto per qualsiasi conto corrente bancario, il Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi (fino a 100 mila euro) garantisce tutti i depositanti. Tutte le transazioni, in più, avverranno esclusivamente tramite i due conti intestati al risparmiatore.

Ancora vantaggi per chi apre un conto deposito

I conti deposito, poi, beneficiano dell’abbassamenti dell’aliquota, con tassazione ridotta quindi, che dal 1° gennaio 2012 è passata dal 27 per cento al 20 per cento. se non vincolate (elemento che fa la differenza il più delle volte nel valore del rendimento) le somme depositate sono soggette alla totale libertà di gestione. I soldi, infatti, possono essere prelevati in qualsiasi momento, semplicemente attraverso un passaggio dal conto corrente tradizionale. Questa tipologia di conto, inoltre, può essere aperta in maniera del tutto gratuita, è a zero spese d’apertura e molti sono i conti che non prevedono costi nemmeno per il bollo, la chiusura e l’attivazione. Si tratta, come emerge dall’analisi dei vantaggi previsti dal conto deposito, di una soluzione strategica per investire i propri risparmi con un basso rischio e un buon rendimento.

Come aprire un conto deposito

Il conto deposito si appoggia al conto corrente tradizionale. È, quindi, imprescindibile essere dotati anche di questa altra tipologia di strumenti finanziari. Le somme da trasferire sul conto deposito possono essere spostate con grande facilità attraverso un semplice bonifico bancario. È sufficiente procedere in maniera inversa per prelevare una somma: trasferendo il denaro che serve sul conto corrente tradizionale.