Banco di Sardegna: Mutuo Facile


Mutuo Facile è la linea di mutui destinati a clientela privata per l’acquisto di immobili di prima e seconda abitazione proposta dal Banco di Sardegna. Vediamo le varie tipologie di offerte.

Logo-Banco-di-Sardegna

Mutuo Facile Variabile è un mutuo a tasso variabile adatto a tutti coloro che preferiscono avere un tasso di interesse sempre in linea con l’andamento del mercato e possono sostenere eventuali incrementi dell’importo delle rate.
Mutuo Facile fisso è invece un mutuo con tasso di ammortamento prestabilito al momento dell’erogazione. Offre quindi la certezza di conoscere da subito il tasso e l’ammontare della rata che resteranno costanti per tutta la durata del contratto.
Mutuo Facile BCE è un mutuo che propone una rata variabile sempre allineata con l’andamento del tasso ufficiale della Banca Centrale Europea.


Mutuo Facile Blindato è un mutuo a tasso variabile che fissa, al momento della firma del contratto di finanziamento, un limite minimo e un limite massimo alla possibile variabilità del tasso.
Mutuo Facile Stabile è un Mutuo adatto per coloro che desiderano conservare invariato l’importo della rata per tutta la durata del mutuo, senza rinunciare alle opportunità che offre un tasso legato all’andamento del mercato. Rispetto al tasso iniziale di stipula, il tasso di interesse può variare, periodicamente, secondo l’andamento del parametro di indicizzazione fissato nel contratto. In caso di aumento dei tassi si avrà un allungamento della durata del mutuo fino ad un massimo di 10 anni rispetto alla durata originaria. Qualora la durata massima del mutuo non sia sufficiente a dilazionare l’aumento del tasso di riferimento, potrà verificarsi un aumento della rata.

Mutuo Facile Aperto, infine, è un Mutuo a tasso misto. Offre la possibilità di pagare, per i primi tre anni, un tasso fisso predeterminato e di decidere, al terzo anno di ammortamento, di continuare ad applicare al finanziamento un tasso fisso (rideterminato al terzo anno) o di passare al tasso variabile. Nel caso in cui il cliente non eserciti l’opzione entro il termine contrattualmente stabilito, il mutuo, dopo i primi 3 anni, sarà automaticamente rideterminato a tasso variabile.